Beni immobili confiscati alla criminalità organizzata

(Decreto Legislativo 06/09/2011, n. 159 art. 48 comma 3 lett. c)

Il D.Lgs. 159/2011, istitutivo del Codice Antimafia, all'art. 48 dispone che i beni immobili confiscati alla criminalità organizzata sono trasferiti per finalità istituzionali o sociali, in via prioritaria, al patrimonio indisponibile del Comune ove l'immobile è sito, ovvero al patrimonio della Provincia o della Regione.

Gli enti territoriali provvedono a formare un apposito elenco dei beni confiscati ad essi trasferiti, che viene periodicamente aggiornato.

L'elenco, reso pubblico nel sito internet istituzionale, deve contenere i dati concernenti la consistenza, la destinazione e l'utilizzazione dei beni nonché, in caso di assegnazione a terzi, i dati identificativi del concessionario e gli estremi, l'oggetto e la durata dell'atto di concessione.

ELENCO BENI CONFISCATI ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA E TRASFERITI AL COMUNE DI CASCINA
(Decreto Legislativo 06/09/2011, n. 159 art. 48 comma 3 lett. c)

 
Immobile Ubicazione Cascina, San Frediano a Settimo, via di Mezzo Nord 24
Identificazione catastale e consistenza C.F.Foglio 13 Particella. 165 Subalterno 1 Categoria A/5 Consistenza 4 vani Superficie 81 mq
Atto di trasferimento Decreto Direttore ANBSC
22 marzo 2019
[prot. uscita n. 0013196 del 22.03.2019].
Destinazione Emergenza abitativa
Utilizzazione Manutenzione straordinaria
(Delibera G.C. n. 69 del 24/04/2019 – determinazioni dirigenziali n. 473 del 06/05/2019
e n.493 del 10/05/2019 – fine lavori 10/06/2019)
Concessione temporanea alloggio di emergenza
(Determinazione dirigenziale 1134 del 02/11/2019)
 
Gestione Diretta SÌ/NO
 
Assegnazione Terzi Estremi atto #
Concessionario #
Oggetto #
Durata #

 

                                                                                                                                                                                                           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Regione Toscana, con decreto dirigenziale n. 11947 del 01/07/2019 ha concesso al Comune di Cascina € 19.295,64 quale contributo straordinario per l'adeguamento e la ristrutturazione dell’immobile.
Di conseguenza, una volta ristrutturato e messo a norma, il comune di Cascina con determinazione n. 1134 del 02/11/2019 ha assegnato l’immobile ad un nucleo familiare residente sul territorio comunale che versava in grave situazione di disagio abitativo.